Seleziona la Lingua

Iscrizione Newsletter

Visite

55868
OggiOggi25
IeriIeri23
SettimanaliSettimanali70
MensiliMensili486
GiornaliereGiornaliere55868

Data e Ora

mercoledi 20 marzo 2019 21:06

Avviso

Inserimento soggetti svantaggiati

Un argomento, piu di ogni altro, quello dell’inserimento dei soggetti svantaggiati nel mondo del lavoro, del quale, in parte, nel capitolo “ quando e perche nasce OASI Felice" , e stato gia trattato.

Ribadirlo e d’uopo: inserire nel mondo del lavoro soggetti svantaggiati e lo scopo essenziale della nascita della Legge 381/91, che istitui, appunto, le Cooperative Sociali.

L’art. 1, comma b della stessa legge volge l’attenzione acche gli enti “cooperative sociali” inseriscano, appunto, nel mondo del lavoro, soggetti svantaggiati.

E’ un compito, il nostro, laborioso: e risaputo che e gia difficile l’opera di dare lavoro in genere a lavoratori abili per cui operare, con l’obiettivo di inserire, nel mondo del lavoro, soggetti svantaggiati, permettetecelo di poterlo dire, e “opera sociale” che ognuno di noi dovrebbe compiere.

Ma se il buon Dio ha concesso a noi la facolta di “inventare” posti di lavoro per chi si ritrova handicap (fisici o psichici), vorremmo trovare almeno le Istituzioni al nostro fianco, visto che dalla “società civile” arriva spontaneamente l’aiuto concreto perche ci fornisce fattivi contributi liberali.

La spinta per progettare occasioni di lavoro non ci manca.

Un primo passo crediamo di averlo avviato segnalando la possibilita di aprire un laboratorio, per realizzare “Il Presepe della Santa Pasqua”.

Un nostro buon amico, il Prof. Pasquale Zotto, ci passo l’idea di realizzare “ il Presepe della Santa Pasqua”.

Prima la Regione Campania (per ben tre volte nel 2002, 2003 e 2005), poi la Provincia di Napoli (nel 2003) hanno concesso il contributo alla ns. Organizzazione Sociale: nel 2004, pur effettuando la "Resurrezione infiorata", adornando i balconi adiacenti il tratto del Corso San Giovanni a Teduccio e fino alla Biblioteca Comunale, nessun Ente pubblico sostenne l’operazione: eravamo desiderosi di osannare la Resurrezione di Cristo, e quella “ infiorata bellissima ”, con tanti gerani parigini disposti all’ingiu, hanno lasciato tanti cittadini meravigliati.

I siti Il Terzo Giorno e Il Presepe della Santa Pasqua sono da visitare per poter comprendere i nostri programmi. Vi potranno far comprendere le nostre progettualita.

Siamo riconoscenti agli Enti sopracitati che hanno permesso alla ns. Organizzazione Sociale di fregiarsi della primogenitura nella realizzazione di un evento innovativo, che vede la morte e la passione di Cristo, ma, soprattutto, la Sua Resurrezione.

Attestati di grande interesse sono arrivati dai visitatori. Ora ci apprestiamo a metter su un laboratorio, come si diceva, che nascera presso la “Casa del Fanciullo” a Barra - Napoli nella Chiesa di Padre Giuseppe Gallesi, un sacerdote che da subito, lo abbiamo considerato “un pastore della Chiesa”, che ha compreso il significato delle nostre azioni propositive.

Cosa manca ai nostri progetti? Niente o forse poco! Quel poco si compendia nel comprendere che i progetti sociali vanno sempre sostenuti, in special modo se quel progetto puo diventare storia per il nostro quartiere.

I sacrifici che impegnamo, economicamente e progettualmente, nella ns. opera sociale, sono sotto gli occhi di tutti e, poiche non possiamo immaginare di essere considerati subalterni a chicchessia, attendiamo che “qualcuno” apra gli occhi.
Viviamo e, a motivo di cio, intendiamo aver visibilita per cui per fare cio istituiremo “il servizio del Difensore civico degli enti-non profit” per far risvegliare le coscienze nelle Istituzioni.

E se la politica non puo supportare tutti i progetti sociali, perche tanti appartengono alla stessa, allora ben vengano a supporto altre forme di finanziamento e senza che sia la politica di partito ad intervenire.

L’ apertura si e avuta con la istituzione del Registro delle ONLUS, creatosi a seguito della finanziaria 2006, che ha inteso patrimonializzare gli enti Onlus con il 5 per mille derivante dalle imposte pagate dai cittadini. L’ auspicio e quello di vedere l’esistenza del 5‰ anche con la Finanziaria 2007 e che anzi questa norma non diventi transitoria ma che diventi legge stabile dello Stato, che potra, con, la sua opera, vedere una autonomia delle ONLUS staccate dal potere politico che, spesso, oggi soffoca la creativita degli Enti.

Oasi Felice Onlus




Powered by Pasquale Del Vecchio - pasdelv@libero.it