Anche la Pasqua ha il suo Presepe

Ebbene si! Anche Pasqua ha il suo presepe.
L’opera scenica e pastorale dei momenti salienti della Santa Pasqua, realizzata nell’anno 2002, vuole rivolgere le attenzioni a tutte le comunita, significando che la RESURREZIONE, e il momento finale del periodo pasquale ed e certamente l’ evento piu importante che la cristianita deve ricordare perche, nel Suo Mistero, si celano la realizzazione del Credo di Nostro Signore Gesu Cristo.
Nella Santa Pasqua, infatti, tutti possono trovare gli elementi di coesione sociale che si identificano nella famiglia, nelle comunita che si ritrovano nei valori della religione, della dignita, del rispetto del prossimo senza tralasciare quelli della tolleranza di comprendere, confrontare e discutere le idee di varie etnie per ritrovare in Cristo Nostro Signore i segnali della rinascita e l’abbandono dell’odio.

L’opera, prima che si potesse realizzare, ebbe il conforto da parte di Padre Francesco De Luca, Direttore dell’Ufficio Pastorale Giovanile dell’ Arcidiocesi di Napoli che cosi scriveva in una sua nota del 20/05/2001 alla nostra Organizzazione Sociale:

" Sono felice di comunicarLe che Sua Eminenza, il Card. Michele Giordano, nostro stimato Arcivescovo,  e rimasto compiaciuto  della   volonta    espressa  dalla     

" Oasi Felice " Coop. Soc. Polif. a r.l. di progettare ed allestire per il prossimo anno una mostra d’arte che rappresenti la Santa Pasqua.

La lodevole iniziativa ed i nobili fini, che si prefigge la rappresentazione, sono da incoraggiare e condividere pienamente.

Tutto cio che l’ingegno umano puo esprimere attraverso le arti figurative e letterarie che tendono a far avvicinare l’uomo al Mistero e a contemplare la bellezza del Creato e, attraverso di essa, il Creatore, non puo che essere favorito e stimolato.

Il desiderio di realizzare, attraverso quest’opera, un’azione incisiva ed educativa di formazione della coscienza, e opera certamente meritoria.

Voglia di persona farsi portavoce, presso l’ Organizzazione Sociale " Oasi Felice ", che l’ Eminentissimo Cardinale intende benedire l’iniziativa e impartire, di cuore, la Sua benedizione ed approvazione. "